maurizio tomberli
Nel 2000 sono entrato a far parte della Oversea Orchestra in veste di pianista/cantante, un progetto voluto e realizzato dal M° Filippo Martelli.

La Oversea e' composta da una sezione di dodici strumenti ad arco ai quali si aggiungono solisti di fama nazionale ed internazionale; infatti, oltre a me suonano come solisti Riccardo Galardini (guitars), Stefano Cocco Cantini (saxophone) e Francesca Balestracci (vocalist).
Il repertorio eseguito è esclusivamente pop/rock; infatti, per citare alcuni esempi, Hey Jude dei Beatles, Shape of my heart di Sting, Separate lives di Phil Collins sono soltanto alcuni dei brani che la Oversea esegue all'interno dei suoi concerti.

Tutti gli arrangiamenti, pensati e realizzati dal M°Martelli, sono particolarmente attenti alle sonorità di oggi, rendendo così in "sound" della Oversea unico nel suo genere, a tal punto da far considerare quest’ultima tra le migliori orchestre del momento per il tipo di ricerca e sperimentazione.(fatto riconosciuto dalla critica presente alla festa della musica europea del 2002 a roma).
Come obbittivo, oltre alle performances live, la Oversea Orchestra ha quello di porsi all'attenzione del mondo discografico come formazione stabile gia' pronta ad affrontare registrazioni in studio o partecipazioni a tourneè.

Al suo attivo, pur essendo di recente formazione, la Oversea vanta già la presenza in dischi di successo per importanti artisti come Raf, Masini, Vallesi, Fiordaliso.